NEWS

Gruppo Battistolli, quattro nuove assunzioni e più mezzi di trasporto

La decisione dopo le proteste di dipendenti e Filcams per gli eccessivi carichi di lavoro. Al via anche un tavolo tecnico azienda-sindacati su flessibilità e orario di lavoro

Per rispondere alle richieste dei lavoratori sugli eccessivi carichi di lavori e straordinari il Gruppo Battistolli è pronto a rafforzare l'organico trentino con l'assunzione di quattro nuovi lavoratori. E' questo uno dei punti più significativi emersi dall'incontro di ieri tra i vertici dell'azienda e Filcams Cgil dopo la protesta dei giorni scorsi. Per migliorare l'organizzazione del lavoro, altro aspetto critico su cui i lavoratori avevano puntato il dito, il Gruppo Battistolli potenzierà anche il parco mezzi, con due nuovi furgoni.

Azienda e Filcams hanno deciso di attivare subito un tavolo tecnico per trovare una soluzione sulla flessibilità, la gestione dell'orario di lavoro e gli straordinari. “Abbiamo chiesto l'applicazione corretta del contratto nazionale anche su questi aspetti perché l'azienda non faceva riferimento all'ultimo rinnovo, più equo e vantaggioso per i lavoratori – spiega Alessandro Stella di Filcams Cgil – e abbiamo ottenuto una significativa apertura dalla società con l'avvio di un tavolo che dovrà trovare una soluzione tecnica per risolvere questa questione, anche rispetto ai mesi già trascorsi”. In attesa che si arrivi ad una definizione concreta dell'accordo i lavoratori hanno deciso, comunque, di proseguire con lo stato di agitazione e il blocco degli straordinari. “Nel merito l'incontro ha segnato un positivo passo in avanti – ammette Stella -, ma siamo ancora all'inizio del percorso. A lasciare molto perplessi è anche l'atteggiamento della Battistolli, che un giorno prima dell'incontro programmato con Filcams, ha convocato una sola organizzazione sindacale, la Uiltucs e ha firmato con essa un accordo separato. E' una decisione che condanniamo con fermezza e che, per quanto ci riguarda, ha tutti i profili dell'azione antisindacale. Il tutto è avvenuto mentre la stragrande maggioranza dei lavoratori erano in stato di agitazione. Per questa ragione nei prossimi giorni invieremo una comunicazione di ipotesi di attività antisindacale sulla base di quanto previsto dallo Statuto dei lavoratori”.

Il Gruppo Battistolli di Vicenza opera nel settore della vigilanza privata e del trasporto valori. In Trentino i dipendenti sono una cinquantina per il trasporto valori.




Trento, 1° settembre 2017

 

 

TORNA SU