NEWS

Le misure di contrasto alla povertà

Mercoledì 15 novembre un seminario organizzato da tsm LaReS mette a confronto le misure nazionali e quelle trentine

È del 15,8 per cento la fetta di trentini a rischio povertà, secondo i dati dell'Ispat relativi al 2015. Una percentuale cresciuta negli anni della crisi, che si mantiene comunque al di sotto di quanto registrato su tutto il territorio nazionale (28,7%). Il 5,1% dei trentini, sempre secondo Ispat, vive in una situazione di grave deprivazione materiale. Per contrastare il rischio povertà e favorire l'inclusione sociale dei soggetti più vulnerabili il Trentino da tempo ha adottato il reddito di garanzia. Lo strumento verrà assorbito con il 2018 dal nuovo assegno unico, che prevede tra le altre novità anche una soglia Icef più alta, fino a 0,16.

Intanto il governo ha adottato a livello nazionale il Rei, il sostegno per l'inclusione attiva.

Di misure di contrasto alla povertà si discuterà mercoledì mattina in un seminario promosso da tsm LaReS Laboratorio Relazioni di Lavoro e Sindacali. L'incontro si svolge nell'aula magna di via Giusti 40, a Trento, con inizio alle 9. Dopo l'introduzione del presidente di Agenzia del Lavoro, il professor Riccardo Salomone, interverranno Cristiano Gori, professore associato di Sociologia all'Università degli Studi di Trento e coordinatore scientifico Alleanza contro la povertà che parlerà di welfare sociale e necessità del Paese,
Marcello Natili, professore di Scienze del lavoro all'Università degli Studi di Milano, che si soffermerà sulle misure nazionali di contrasto alla povertà e Ileana Olivo, dirigente del Servizio Politiche sociali della Provincia di Trento, che illustrerà invece l'esperienza trentina. Chiude i lavori Roberto Pallanch, del Servizio Politiche sociali della Provincia di Trento, che parlerà di welfare di comunità e il nuovo assegno unico provinciale. E’ prevista la presenza in apertura del Vice presidente e Assessore allo Sviluppo economico e lavoro Alessandro Olivi.

La partecipazione all'incontro è gratuita. Per info e iscrizioni www.lares.tsm.tn.it

 

 

TORNA SU