NEWS

Gomma plastica, buona adesione alla sciopero

I lavoratori incrociano le braccia per otto ore. Questa mattina presidio davanti a Confindustria Trento

E' buona l'adesione dei lavoratori del comparto gomma-plastica allo sciopero di oggi. La mobilitazione di otto ore è stata indetta unitariamente da Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil a livello nazionale, contro la decisione unilaterale della Federazione datoriale di settore di recuperare, a partire da gennaio del 2018, 19,06 euro dai 30 euro di aumento minimo retributivo previsto nell'ultimo rinnovo contrattuale. Questa mattina gli addetti hanno partecipato ad un presidio anche all'esterno della sede trentina di Confindustria.

La controparte datoriale motiva la decisione di trattenere più della metà dell'aumento minimo retributivo sulla base di un'interpretazione restrittiva dell'accordo contrattuale, secondo cui l'esito della verifica degli scostamenti inflattivi determina automaticamente gli effetti sugli aumenti contrattuali. Filctem del Trentino sottolinea come “la Federazione Gomma Plastica continua a sottrarsi alla responsabilità del confronto e non perde occasione per dispensare alle aziende associate consigli e circolari operative su come fare per togliere soldi dalle retribuzioni dei lavoratori. Appare del tutto evidente che Confindustria e la Federazione Gomma Plastica abbiano scelto il terreno del conflitto e non quello del dialogo”.

Nei prossimi giorni proseguirà il blocco a tempo indeterminato delle flessibilità organizzative e degli straordinari.






Trento, 27 novembre 2017

 

 

TORNA SU