NEWS

Meccanica del Sarca, domani sciopero per il contratto

I dipendenti incrociano le braccia per l'intera giornata. Presidio davanti all'azienda dalle 8 alle 10

I dipendenti della Meccanica del Sarca hanno deciso di scioperare per chiedere un nuovo contratto integrativo. Domani incroceranno le braccia per l'intera giornata ed è in programma anche un presidio davanti alla sede dello stabilimento del gruppo Beretta, a Pietramurata, tra le 8 e le 10.

La protesta è indetta da Fiom e Fim del Trentino dopo la decisione dell'assemblea dei lavoratori di venerdì scorso. In questo modo si punta a sbloccare la fase di stallo della trattativa imposto dall'azienda, dopo mesi di confronto.

Per le organizzazioni dei lavoratori ci sono ormai le condizioni per arrivare ad un accordo che migliori le condizioni salariali dei 120 dipendenti, che negli anni di crisi si sono fatti carico sia della cassa integrazione sia del contratto di solidarietà. Adesso le maggiori difficoltà sono alle spalle ed è dunque il momento, per i sindacati, di trovare un nuovo accordo sulla contrattazione integrativa, visto che l'ultimo contratto è scaduto alla fine del 2014. Una consapevolezza rafforzata dal fatto che già in alcuni stabilimenti del gruppo sono stati firmati accordi integrativi e che, nel caso del Trentino, trova ulteriore conferma nella fase di ripresa economica che sta riguardando diverse realtà del settore meccanico che in questi mesi hanno siglato con le organizzazioni sindacali contratti integrativi che incrementano i salari anche nella parte fissa. Non c'è ragione per non arrivare ad un'intesa anche per i dipendenti della Meccanica del Sarca.


 

 

TORNA SU